loca.gif (6518 bytes)


CANTO D'AMORE 2007/2008

Franco SIMONE
in
"CANTO D'AMORE"
(Le arie sacre nel mondo dal 1500 ad oggi)

Testi, elaborazioni musicali ed arrangiamenti: Franco SIMONE

Programma:


-FINCHE’ LA VOCE (CHILD IN A MANGER) (testo: F. Simone- musica tradiz. inglese elaborata da F. Simone)
-LA VIRGEN LAVA PAÑALES (tradiz. spagn.- musica elaborata da F. Simone)
-O HOLY NIGHT (MINUIT CHRETIENS) (musica di A. C. Adam elaborata da F. Simone – testo francese.: C. de Roquemaure- testo inglese: J. S. Dwight)
-Dalla tradizione dei cantastorie ciechi siciliani:
a) ANNUNCIAZIONE lettura (testo tradizionale su musica di M. Mariano)
b) FRUTTU D’UN VENTRI (tradiz.- musica elaborata da F. Simone)
-MARY’S BOY CHILD (J. Hairstone)
-DISTACCO (F. Simone)
-ADESTE FIDELES (tradiz.- musica elaborata da F. Simone)
-WHAT CHILD IS THIS? (tradiz. ingl.- musica elaborata da F. Simone)
-AI TUOI PIEDI (AVE MARIA) (Op. 52 n. 6 di F. Schubert- testo e musica elaborati da F. Simone)
-THE LITTLE DRUMMER BOY (K. Davis- H. Onorati- H. Simeone)
-CCI BBULITI BBE DICU (F. Simone)
-TRANQUILLA NOX (NOCHE DE PAZ- O NUIT D’AMOUR- STILLE NACHT) (tradiz.- musica elaborata da F. Simone)
-HAPPY XMAS (Lennon-Ono)
-RESONET IN LAUDIBUS (J. Gallus- musica elaborata da F. Simone)
-NINNA NANNA (CRADLE SONG-WIEGENLIED) (op. 49 n. 4 di Brahms- musica elaborata da F. Simone)
-BIANCO NATALE (WHITE CHRISTMAS) (I. Berlin)
-VARDA COMU ZUMPENE (testo salentino di F. Simone- musica tradiz. elaborata da F. Simone)
-AVE MARIA (J. S. Bach- C. Gounod- musica elaborata da F. Simone

 


CANTO D'AMORE 2003/2004

Franco con tre eccellenti musicisti e carissimi amici: da sinistra Enzo De Carlo (batterista), Maurizio Mariano (tastierista), Franco, Fernando Toma (violinista)

Il Nuovo Quotidiano di Puglia - 24.12.2003

Franco insieme al Maestro Admir Shkurtaj, che cura le orchestrazioni per l'Orchestra della Fondazione Tito Schipa

 

IL NUOVO QUOTIDIANO- 14 dic. 2003


"CANTO D'AMORE": LE VOSTRE RECENSIONI

AMORE E CANTI SACRI
Franco Simone non finisce di stupire chi lo segue da anni.
C'è un'apparente contraddizione tra canti d'amore e canti sacri. Infatti il cantautore salentino ci ha accompagnato per quasi 30 anni con le sue splendide canzoni d'amore; amore carnale, fisico, terreno, denso di erotismo e di passione. Ed allora, cosa centra l'amore con i canti sacri?
In effetti nelle canzoni di Simone la dimensione erotica è sempre stata vissuta con un intenso trasporto spirituale, come un culto dionisiaco, un rito religioso. I titoli stessi di alcune sue note canzoni, come Tu… e così sia e Tentazione, pur nella loro "trasgressione", rivelano questo connubio erotismo-spiritualità. Questo aspetto, presente per anni allo stadio latente ed affiorato di tanto in tanto a livello subliminale, emerge adesso in tutta la sua luminosa intensità nella vena poetica di Franco Simone.
Dopo aver portato in giro per l'Italia l'imponente "Missa Militum" (con 200 musicisti), dalla fine del 1999 Simone ha presentato in una veste essenziale (solo 3 musicisti), ma suggestiva, alcuni brani del repertorio sacro mondiale, rivisitati in versioni insolite.
Tra i brani interpretati, l'Ave Maria di Bach-Gounod, già inclusa nell'album Notturno fiorentino, brano che ha anche cantato, la sera della vigilia di Natale '99, in Piazza S. Pietro per l'inizio del Giubileo.
Non mancano le rarità (risultato delle sue ricerche in tanti anni di viaggi in giro per il mondo), pezzi meno noti al pubblico italiano, ma certo non meno belli (come la splendida Greensleeves- What child is this?). La calda voce di Simone si è cimentata con queste melodie con la passione e l'intensità emotiva con cui canta le sue stesse canzoni, spaziando tra testi in latino (frutto di solidi studi classici), italiano, francese, inglese, spagnolo e persino in dialetto siciliano. Ciliegina sulla torta una composizione nel dialetto di Acquàrica del Capo (Lecce), il suo paese natale.
Ora non resta che aspettare che il tutto venga riportato su cd.
Carlo Stasi
E-mail: carlostasi@virgilio.it

GRAZIE ALLA TELEVISIONE…
La televisione mi ha dato la possibità di vedere quello che a Natale semplicemente immaginavo.
Questo concerto è ad un livello dove è impossibile fare dei complimenti.
Dall'unione tra la voce di Franco e la sua espressività nasce qualcosa per cui… ogni aggettivo, se pur bello, risulterebbe riduttivo.
TONINO
E-mail: studiodigiura@tiscalinet.it

FINO A FARMI TACERE…
C'era un'atmosfera di dolcezza e religiosità tale da farmi zittire durante tutta la visione del concerto (e questo è difficile per me).
Questo concerto supera di gran lunga tutte le mie certezze per quanto riguarda la sua bellezza ed in particolare la sua importanza.
BARBARA
E-mail: barbaravignola@libero.it

"VARDA COMU ZUMPENE" E IL RESTO…
Franco riesce a stupirmi sempre!
Questo "Canto d'Amore" mi ha dimostrato che non c'è limite alla Provvidenza.
Bravo, preparato, versatile… la sua voce Franco riesce sempre ad usarla in modo sublime.
Ringrazio ogni giorno il buon Dio per avermi fatto conoscere lui ed il suo mondo; la mia vita si arricchisce
ogni volta che lo ascolto e anche una sua canzone già ascoltata migliaia di volte mi emoziona come la prima volta.
E' bello commuoversi ancora ascoltando canzoni come "Il vecchio del carrozzone", "Rebibbia", "Totò", "Figlio d'amore" e "Cci bbuliti bbe dicu"; significa che qualcosa di buono c'è ancora dentro di noi.
Sono ritornata a vivere! Sì, ho assistito ad uno spettacolare concerto che mi ha fatto battere il cuore ancora più forte. Già, ancora lui, ancora il grande Franco Simone è stato capace di sbalordire quanti lo conoscevano. Dopo un lavoro di ricerca durato circa vent'anni, è riuscito a proporre al suo pubblico un concerto veramente indimenticabile.
L'uso di diverse lingue, Italiano, Spagnolo, Latino, Francese, Inglese e di due dialetti, il Siciliano e il Pugliese, ha permesso a tutti i presenti di capire che l'amore vero e i buoni sentimenti non conoscono confini.
Voce che ha fatto vibrare tutti i presenti e ha trasmesso loro un senso di serenità e di pace; tutti erano affascinati. Ci sono state delle vere e proprie ovazioni alla fine di moltissimi canti.
Tra i canti: "La Virgen lava panales", "Resonet in laudibus" e le "Ave Maria" di Bach-Gounod e Schubert, rielaborate da Franco e rese ancora più belle e commoventi.
Ottimi anche i musicisti che hanno accompagnato Franco egregiamente.
A me è piaciuto moltissimo un canto dal ritmo incalzante elaborato da Franco con un testo salentino "Varda comu zumpene".
Credo che l'Italia dovrebbe ritenere le canzoni di Franco Simone e le sue interpretazioni gemme preziose.
Grazie, Franco e continua a stupirci!
RITA
E-mail: trudyta@excite.it




E-Mail: francosimone@francosimone.it