In questa pagina vi raccontiamo gli incontri e il grande successo del recente viaggio di Franco in Cile

 


 

 

Franco insieme a Pedro Aznar (Path Metheny group)

 

Franco insieme a Rosario Flores, figlia della mitica Lola Flores, nonchè protagonista di "Parla con lei", l'ultimo film di Pedro Almodovar candidato all'Oscar come miglior film straniero

 

Franco insieme agli Inxs

 

 

03/03/2003: 20.000 in delirio per Franco Simone al Festival di Viña del Mar
130 giornalisti di tutto il mondo gli assegnano il premio alla carriera

Si è chiusa con un trionfo del cantautore italiano la rassegna musicale definita dalla stampa internazionale "la nuova Woodstock".
Sul gigantesco palco della Quinta Vergara, arricchito da una scenografia imponente, si sono esibiti anche i Manà (Grammy Award per il miglior disco rock dell'anno), gli australiani INXS, Rosario Flores (protagonista di "Parla con lei", l'ultimo film di Pedro Almodovar candidato all'Oscar come miglior film straniero) e Pedro Aznar (Path Metheny group).

Accanto ai suoi numerosi successi, Simone, dopo un accorato appello per la pace, ha eseguito una sua personalissima rilettura dell'Ave Maria di Gounod, che secondo l'unanime giudizio della critica, ha segnato il momento più intenso di tutta la manifestazione.


Nella foto Franco riceve il premio dalle mani dei due conduttori Antonio Vodanovic e Miriam Hernández, cantante e presentatrice, che ha accettato di duettare solo con lui.



 

02/03/2003: Grande successo di Franco al Festival Internazionale di Viña del Mar, in questa foto è ritratto mentre ritira i premi di cui vi daremo notizie piu' approfondite nei prossimi giorni. (la fotografia è pubbicata sul sito www.terra.cl)

Il reportage fotografico di www.terra.cl (15 fotografie)

 


 

FRANCO AL FESTIVAL DI VINA DEL MAR: 19/24 FEBBRAIO 2003

 

25/02/2003: La pagina del Festival Viña del Mar dedicata a Franco Simone

Il comunicato di MusicaItaliana.com Premi qui

Il grande Festival Internazionale di Viña del Mar aspetta l'arrivo di Franco
(nella giuria di qualità e come attrazione internazionale)

Sito ufficiale: Festival Viña del Mar

Franco Simone al Festival Viña del Mar

Gli artisti del Festival Viña del Mar

 


 

FRANCO IN CILE: QUARTA PUNTATA 14-01-2003

Come vi ho annunciato un po' di tempo fa, oggi vi voglio parlare di una persona davvero speciale. Si chiama Adela Núñez; è cilena. Ormai la considero una cara amica per mille motivi: ha fondato molti anni fa il primo Franco Simone Fan Club cileno, mi ha seguito sempre con un indicibile affetto, ma, soprattutto, si è resa utile in tante occasioni di beneficienza, intervenendo sempre con le amiche e gli amici dello stesso Fan Club.
Come tutti gli amici cileni (e non solo) sta aspettando con ansia il mio ritorno al Festival di Viña del Mar, previsto per la seconda metà di febbraio.
Se le mandate un saluto (adelanunezcl@yahoo.es), anche in italiano, sono certo che la farete felice.
A presto!
Un abbraccio!

Franco


 


 

FRANCO IN CILE: TERZA PUNTATA 23-11-2002

Cari amici,
ringraziando William Molducci che, in mia assenza, vi tiene informati su quello che mi succede, oggi vi voglio raccontare personalmente ancora qualcosa sul mio recente viaggio in Cile e sul prossimo che ho in programma.
Il 21 novembre il telegiornale del canale televisivo che trasmetterà in esclusiva il Festival di Viña del Mar, Canal 13, ha annunciato ufficialmente la mia partecipazione.
Il Festival si svolgerà nella seconda metà di febbraio. Per chi non lo conoscesse, quello che si tiene a Viña è il più importante Festival di tutta l'America Latina.
Anche questa volta, come le due precedenti, nel corso della manifestazione avrò lo spazio di un minishow (20-25 minuti). Ho intenzione di cantare alcuni dei miei più significativi successi e, per la prima volta in spagnolo, "Navigando".
Il pubblico di quel Festival mi ha regalato emozioni indelebili, tra le più belle di tutta la mia vita. Eppure si tratta di un pubblico che sa essere tremendamente severo.
Il successo segue percorsi a volte misteriosi, ma quello che sempre mi colpisce del pubblico cileno (ma forse potrei dire del pubblico latinoamericano) è quella specie di bisogno d'affetto e di essenzialità, che si manifesta anche nel modo di salutare, persino nel modo di chiedere un autografo o un abbraccio.
Quando ero uno studente di Ingegneria, all'oscuro del mio futuro musicale, provavo grande ammirazione per i cileni Inti Illimani, personaggi che, per il loro essere esuli ed ottimi musicisti, apparivano nella mia mente come dei giganti, delle figure leggendarie. Durante il mio recente viaggio ho avuto il piacere di rivederli, con tutta la loro carica di intatta umanità (vedi foto n. 1). Siamo stati insieme a chiacchierare, a mangiare, a progettare (perché no?) eventuali collaborazioni artistiche. Molto generosamente mi hanno raccontato che tornando in patria, alla fine della dittatura, si sono resi conto del filo che mi unisce al Cile ed "abbiamo capito- hanno aggiunto- quanto la tua musica continui a rappresentare un sollievo per i nostri figli e la nostra gente!…"
Inutile dire che queste parole mi hanno molto emozionato e… provo un certo imbarazzo nel riportarle, ma so che anche a voi fa piacere conoscere questi dettagli.
Un altro incontro molto emozionante è stato quello con una signora dolcissima: Joan, la moglie del grande cantautore Victor Jara, torturato e ucciso dai militari al tempo della dittatura (vedi foto n. 2). Lo stadio di Santiago porta attualmente il suo nome. Questa signora sembra aver cancellato dal suo sguardo luminoso ogni desiderio di vendetta, per fare posto al ricordo dell'esemplare traiettoria artistica ed umana del suo uomo.
Penso a questa nostra Italia, a tutti quei personaggi del mondo della televisione, dello spettacolo, della politica, disposti a sacrificare, in nome della "carriera", anche l'ultimo residuo di dignità: sicuramente qualche Victor Jara in più ci farebbe molto bene!
C'è un'ultima persona di cui vi voglio parlare… ma lo farò la prossima volta!
Per ora vi lascio con un abbraccio affettuoso… in tutte le lingue! A presto!
Franco

Franco con gli Inti Illimani (Foto n. 1)
Franco con Joan Jara (Foto n.2)

 


 

FRANCO IN CILE: SECONDA PUNTATA

Ogni viaggio di Franco in Cile provoca grande attesa da parte di fan e mass media.
Fin dall'arrivo all'aeroporto internazionale di Santiago, Franco ha dovuto garbatamente evitare microfoni e telecamere di emittenti non autorizzate, dal momento che la rete televisiva Canal 13 aveva l'esclusiva su ogni ripresa.
Dinanzi all'insistenza di alcune televisioni che non si rassegnavano a restare escluse, i dirigenti di Canal 13 hanno piazzato due "gorilla" davanti alla porta dell'appartamento dell'Hotel Sheraton, in cui Franco alloggiava.
Inoltre, per evitare interviste "rubate", tutte le telefonate dirette a Franco venivano dirottate verso la camera di Maurizio Dinelli, suo manager.
Nella foto: Franco nell'appartamento in cui ha soggiornato, presso lo Sheraton di Santiago.

Il resto ve lo racconterò nei prossimi giorni.
Un caro saluto.
William Molducci

P.S.= Concludo la seconda puntata con alcune immagini dei quotidiani cileni, che parlano di Franco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

FRANCO E' TORNATO DAL CILE:
E' STATA UN'ACCOGLIENZA TRIONFALE!

Ne hanno dato notizia i più importanti giornali cileni; la televisione nazionale Canal 13 ha annunciato il fatto come un evento: Franco è stato in Cile e… ha colpito ancora! (vedi la pagina Franco in Rete)
Ospite del programma, in prima serata, POR FIN ES LUNES, è stato accolto dal pubblico con un entusiasmo senza precedenti.
Da più di 20 anni il pubblico cileno, di ogni età ed estrazione sociale, coglie ogni occasione per dimostrargli tutto il suo affetto.
La novità degli ultimi tempi è che i migliori cantanti cileni stanno facendo a gara nella riscoperta delle canzoni di Franco: Cristian Arroyo, col suo gruppo Canal Magdalena, ha riportato al successo "Tu… e così sia" in un CD premiato come migliore disco rock dell'anno; Javiera Parra, nipote della leggendaria Violeta, col suo gruppo Los Imposibles, ha riportato in classifica "Respiro" e, proprio durante la recente apparizione televisiva di Franco, Myriam Hernandez, la più internazionale tra le cantanti cilene, ha chiesto a Franco di duettare con lui in "Paesaggio".
(Nella foto: un momento delle prove musicali).
Il duetto c'è stato… ed il pubblico si è spellato le mani per gli applausi…
Non finisce qui: nei prossimi giorni… altre notizie ed altre foto!

Un abbraccio.
William Molducci

P. S. Franco, appena tornato dal Cile, si è rimesso al lavoro per un nuovo CD… di cui spero di potervi parlare presto!

 




E-Mail: francosimone@francosimone.it