1 ) notturno fiorentino 4,16
2 ) una storia lunga una canzone 3,28
3 ) figlio d'amore ° 4,00
4 ) i balli della vita * 4,28
5 ) pane °° 4,33
6 ) pianefforte 'e notte 3,06
7 ) in un minuto 3,26
8 ) una rosa 4,06
9 ) navigando 4,06
10 ) meglio cantare 3,50
11 ) ave maria 4,27
12 ) hijo mio amado ° 4,02
°duetto con Maria Carta
°°duetto con Adriana Maliponte

La prewiev in Real Audio richiede un tempo di download breve.

Sono intervenuti con passione e talento:
Alberto Radius (chitarre)
Stefano Previsti (programmazione computer, tastiere, direzione archi)
Claudio Bazzarri (chitarre)
Beppe Gemelli (batteria & Platform Sound)
Flavio Scopaz (basso elettrico)
Amedeo Bianchi (sax)
Mauro Gazzola (tastiere)
Black Shoes: Donata Guerci soprano, Stefania Garione contralto,
Alessandro Negro tenore, Claudio Fabro tenore (cori)
Luciana Buttazzo (cori)
Orchestra d'Archi della "Associazione Italiana Musicisti"
convocata da Marisa Besutti: Silvio Moscatelli, Malgorzata Graczyk,
Alessandro Braga, Bruno Tripoli, Stefano Lo Re,
Vitaliano De Rossi, Bruno Rondinella,
Danilo Ortelli (violini)
Paola Guerra, Alessandro Buccini (viole)
Luciano Girardengo, Andrea Anzalone (violoncelli)
Alex Battini De Barreiro (afro percussion)
Nel brano "I balli della vita" sono intervenuti anche:
Lele Melotti (batteria)
I Piccoli Cantori di Comolli (coro voci bianche)


Produzione:
Nello Marti (per NibbioSrl & Skizzo Snc)
Produzione esecutiva:
Franco Simone e Alberto Radius
Arrangiamenti:
Alberto Radius e Stefano Previsti
Registrato e mixato negli Studi Radius (MI)
Tecnico del suono:
Piero Bravin
Archi registrati negli Studi Regson (MI)
Editing effettuato presso:
Studio Nautilus (MI)
Assistenza progetto:
Piera Romoli
Foto:
Piera Romoli
Cover/Graphic design:
Il laboratorio grafico - Milano


Così la critica ha scritto:

  • Nel suo personalissimo itinerario artistico lungo più di 20 anni, Simone trova ora lo spunto per un nuovo balzo in avanti recuperando quell'ispirazione che lo aveva caratterizzato all'esordio: soprattutto quell'abilità di raccontare storie con poche parole sincere e tratti melodici di presa immediata (indicativa in questo senso la bella Navigando).
    Frutto di una produzione importante, l'album offre canzoni che esplorano differenti direzioni: la voce da soprano di Adriana Maliponte duetta con Simone nella bella Pane; I balli della vita è la versione italiana di un brano di Millton Nascimento; Pianefforte 'e notte ha la musica di Simone su versi di Salvatore di Giacomo. E si termina con un'Ave Maria su musica di Bach-Gounod.
    Tutti questi contributi arricchiscono il lavoro che trova comunque i momenti migliori nei brani originali, firmati interamente da Simone, come Notturno fiorentino nel quale lo sforzo compositivo dell'autore e l'impegno degli arrangiatori (Alberto Radius e Stefano Previsti) trovano il colpo d'ala per volare più in alto. (MUSICA E DISCHI)
  • Un CD all'insegna della maturità che si chiude con una splendida interpretazione dell'Ave Maria... Notturno fiorentino è un coinvolgente, toccante brano. La melodia è trascinante, grazie anche ai curatissimi arrangiamenti. (LA NAZIONE)
  • Con un lavoro di grande ricerca, Simone ha realizzato forse il più bello dei suoi lavori. (ORCHESTRE IN...)
  • Indiscutibilmente è l'album della svolta di Franco. Splendido e unico il duetto in Pane con il soprano Adriana Maliponte. (IL GIORNALE D'ITALIA)
  • Un lavoro raffinato. Ottimo il duetto col soprano Maliponte. Ogni brano di questa raccolta è una storia. (BELLA)
  • Finalmente ritorna Franco Simone, un personaggio scomodo, perché autentico, in un settore popolato da falsi miti.
    Il suo grande amore per il mondo dell'Opera l'ha molto arricchito, da un punto di vista musicale... Nel nuovo lavoro di questo "passeggero delle emozioni", come lo ha ribattezzato un giornalista cileno, convivono due grandi arrangiatori: Alberto Radius, l'anima rock, e Stefano Previsti, l'anima classica...
    Tra le note cariche di lirismo di Notturno fiorentino, i gorgheggi da brivido della Maliponte e il riadattamento di una poesia di Salvatore di Giacomo - Pianefforte 'e notte - l'album contiene una toccante interpretazione dell'Ave Maria di Bach-Gounod, per la delizia delle orecchie più esigenti.
    Alla fine non si può che concordare con Gherardo Gentili, giornalista e critico di Sorrisi e Canzoni: Franco, fiorentino d'adozione, ma originario della provincia di Lecce, rappresenta davvero "il meglio del sud, l'intelligenza, la cultura, il cuore". (FIRENZE NOI)
  • Simone è uno dei cantautori italiani più raffinati. Nel nuovo CD si eleva a vertici di creatività raramente raggiunti in passato, senza però cedere alle tentazioni delle mode. Alcune delle canzoni sono degli autentici affreschi di emozioni e liberano un viscerale amore per la musica: alludiamo a Pane, duettata con il soprano Adriana Maliponte, Pianefforte 'e notte, composta su una struggente lirica di Salvatore di Giacomo, Notturno fiorentino, Una storia lunga una canzone e In un minuto. (GAZZETTA DI PARMA)
  • Sicuramente tra i migliori dischi dell'annata. Album intenso e raffinato... Di emozioni ce ne sono molte, da Pane a Navigando, dove la musica dimostra la sua forza terapeutica. (GAZZETTA DI LECCO)
  • Un erotismo quasi spirituale, una sorta di religione dell'amore... ci auguriamo che la Storia lunga una conzone di questo "Neruda della canzone italiana" non finisca mai. (IL GALLO)
  • Un lavoro completo, articolato... Questo album farà gola a tutti gli appassionati della "bella musica" (MONDO)




  • E-Mail: francosimone@francosimone.it